Il sano riposo

l´indispensabile ristoro dell´organismo.

Per anni gli ortopedici hanno consigliato a chi soffriva di mal di schiena di dormire su materassi duri come tavole, senza però avere a disposizione grandi prove scientifiche sulla bontà di questo consiglio. Una ricerca clinica condotta in Spagna e pubblicata nel novembre 2003 sulla prestigiosa rivista medica "The Lancet" * ha smontato una volta per tutte la vecchia e dannosa teoria del materasso "ortopedico" e ha dimostrato che il materasso ideale contro il mal di schiena è uno di media durezza, meglio ancora se capace di adattarsi al corpo.

La ricerca, condotta in Spagna da Francisco Kovacs della Kovacs Foundation di Palma de Mallorca, ha coinvolto 313 persone con mal di schiena cronico e aspecifico, cioè non riconducibile a cause note o ad altre patologie, che hanno dormito su vari tipi di materasso, senza sapere quali. Le persone cui è capitato quello di rigidità media hanno dichiarato con frequenza doppia di stare meglio e addirittura di prendere meno antidolorifici, rispetto a chi ha dormito sul classico materasso duro. Questo è stato confermato dallo studio più recente condotto presso l´Oklahoma State University** (Usa), dai Dottori Bred Jacobson, Tia Fallace e Hugh Gemmell, pubblicato nel 2006 sul Journal of Chiropractic Medicine che ha inoltre dimostrato come dormire su un materasso nuovo rispetto ad uno vecchio di almeno 5 anni, migliora la qualità del sonno del 62% e riduce del 55.3% il mal di schiena.

Anche i chiropratici da tempo sconsigliano i materassi troppo rigidi: meglio un tipo un pò più morbido, perchè si adatta meglio alle curvature naturali della colonna vertebrale e consente una distribuzione uniforme dei pesi delle varie zone del corpo. Certo, materassi con queste caratteristiche costano un pò di più, ma è bene ricordare che sul materasso passiamo circa un terzo della nostra vita e quindi non è utopia pensare che questo deve essere il nostro investimento più importante.


FONTI:

*Kovacs F M et al. « Effect of firmness of mattress on chronic non-specific low-back pain: randomised, double-blind, controlled, multicentre trial.» Lancet. 2003 Nov 15;362(9396):1599-604.

** Bert Jacobson-EdD, Tia Wallace-MS and Hugh Gemmell,-DC, EdD of Oklahoma State University: « Subjective Rating of Perceived Back Pain, Stiffness and Sleep Quality Following Introduction of Medium-Firm Bedding Systems» Journal of Chiropractic Medicine, Winter 2006.

la qualità starmac

la certificazione dei nostri materiali.

I nostri materassi in viscoelastico sono garantiti dal marchio‚ "Fiducia nel tessile", rilasciato dalla Associazione Internazionale Oeko-Tex©, che, con i loro test sulle sostanze nocive eseguiti su tutte le tipologie di prodotti tessili, garantiscono che non esistono rischi per la salute in conformità a quanto previsto dall´Oeko-Tex© Standard 100. Il marchio Oeko-Tex© indica i prodotti che hanno come valore aggiunto la garanzia di essere stati analizzati per valutarne l´innocuità per la salute umana.

Viscoelastico

Ergonomico, termosensibile, automodellante.

Il viscoelastico è un materiale sintetico composto da una struttura a "microcelle". Queste particolari microcelle, sottoposte alla pressione del corpo, si comprimono modellandosi intorno alla forma del corpo che vi imprime pressione, per poi tornare alla forma originale una volta che la pressione è cessata, in modo lento e controllato. Questa caratteristica permette al materasso di non opporre pressione contraria a quella del corpo. A differenza del poliuretano quindi, il viscoelastico non oppone pressione al corpo, ma semplicemente lo accoglie conformandosi di conseguenza. I materassi in viscoelastico usufruiscono delle qualità del materiale di cui sono composti, ottenendo delle caratteristiche tipiche come la termosensibilità e l´effetto memoria. Il materasso, sottoposto alla pressione e al calore del corpo, diventa morbido e accogliente, per poi tornare rigido una volta che il calore e la pressione cessano.